Animali Guida, Dark Moon, Sciamanesimo

La Luna Nera e la PantHera

di Carla G. Colotti

PantHera Pardus Nigra, la Signora della Notte. Letale predatore, sensuale, mistica e misteriosa, colpisce nel buio senza pietà.

La Pantera Nera come animale Totem e’ una Presenza molto protettiva e un guardiano Potente.

Simbolo di coraggio, valore e potere è spesso associata al simbolismo maschile del Sole per la sua VITALITA’ ma è anche il simbolo del femminile della Madre Oscura, della Luna Nuova, della vita e del POTERE DELLA NOTTE, delle energie femminili che si manifestano sulla Terra, ci incoraggia a comprenderne i Suoi Poteri e ad attraversare la paura del buio.

black_panther_woman_by_sami_edelstein_d1raesf-pre
Sami Edelstein Art

La pantera nera è un animale meraviglioso ma spesso viene associato a simbolismi maligni, fino ad essere associata in alcune iconografie a Satana in persona, nel suo aspetto luminoso questo felino possiede invece una simbologia Sacra ed una potente Medicina. Chi possiede questa “medicina” puo’ usare gli occhi come strumento di guarigione: La Pantera Nera, con il suo penetrante sguardo giallo-verde, evoca il senso di capacità di guardare al futuro.

Il suo nome deriva dalla trasliterazione greca “Panthera“ del termine sanscrito “Pundàrika“, in molti casi tradotto come “Fiore del loto” ma più propriamente associato al concetto di devozione rappresentato da Govinda (Pundarikaksa).

La cosa inizia a farsi interessante quando andiamo a vedere il suo nome latino: “Panthera Pardus Nigra“.

Guarda caso, per il Leone è “Panthera Leo“, per la Tigre “Panthera Tigris“, per il Leopardo “Panthera Pardus” e via così dicendo. In realtà quindi il nome scientifico (e anche più vecchio) dei felini considerati più “nobili” contiene il termine Panthera (si, con l’”H”). Per chi è avvezzo ad una ricerca un po’ più profonda, questo fatto ha un significato particolare, specialmente per quanto riguarda il simbolismo associato al mondo animale.

d1rafjb-12a0efd3-5f17-427e-8ae1-206ef0f710ab
Sami Edelstein Art

Il Leone, ad esempio, è associato al Sole, al Re, ed è infatti per questo denominato il “Re della Giungla”. La Tigre, a sua volta, è simbolo di qualcosa di molto più freddo, in molte culture simbolico di quella dimensione “Lunare”. Leone e Tigre sono spesso chiamati a simboleggiare dimensioni contrapposte o quantomeno parallele, ma guarda caso, il loro nome latino viene fatto precedere dalla parola Panthera, come se in qualche modo la Panthera fosse qualcosa di precedente la razza felina, una sorta di progenitore ancestrale, più antico.

Il nome stesso di Gesù nella lingua originale di appartenenza è Jesus Ben Panther.

La PantHera riflette il sopraggiungere di un tempo che ci offre l’occasione di rinascere una seconda volta. Spesso ciò significa che è stato necessario affrontare l’incontro con “il Guardiano della Soglia” cioè quanto di malvagio e offensivo esiste nella nostra vita, quegli aspetti della vita o di noi stessi che abbiamo ricoperto o mascherato, respinto in fondo a un ripostiglio, o semplicemente finto che non esistessero. Talvolta, questo significa che abbiamo dovuto sopportare la perdita di ciò che pensavamo di amare di più, ma la PantHera porta con se la promessa di rinascita e rappresenta la protezione ulteriore di cui abbiamo bisogno in un simile momento.

E’ il simbolo del potere rivendicato di fronte alle tenebre in cui la nostra vita si è nascosta.

La PantHera è promessa di sostituzione di ciò che perdiamo con qualcosa di più grande, forte e utile e riflette molto di più di una semplice riappropriazione del potere: essa sintetizza la rivendicazione di quanto abbiamo perduto e un legame intimo con la grande forza archetipica che ne è alla base, offrendoci la possibilità di andare oltre quanto avevamo immaginato, fornendoci nel contempo i mezzi per mantenere disciplina e controllo. E’ questo lo spirito di una imminente rinascita.

mXkRQiv

Imminente Rinascita

Lasciò andare. Senza un pensiero o una parola, lei lasciò andare.
Lasciò andare la paura.
Lasciò andare i giudizi.
Lasciò andare la confusione di opinioni che sciamano intorno alla testa.
Lasciò andare l’indecisione in lei.

Lasciò andare tutte le ragioni “giuste”.
Totalmente e completamente,
senza esitazione o preoccupazione, ha appena lasciato andare.

Lei non ha chiesto nessun consiglio.
Lei non ha letto un libro su come lasciare andare …
Lei non ha pregato le Scritture.

Ha appena lasciato andare.

Lasciò andare tutti i ricordi che la legavano.
Lasciò andare tutta l’ansia che le impediva di andare avanti.
Lasciò andare la progettazione e tutti i calcoli sul giusto.

Non ha promesso di lasciar andare.
Lei non ha scritto la data.
Non ha fatto alcun annuncio pubblico e messo nessun annuncio sul giornale.
Lei non ha controllato le previsioni del tempo o letto il suo oroscopo quotidiano.

Ha appena lasciato andare.

Lei non ha analizzato se lei avrebbe dovuto lasciar andare.
Non ha chiamato i suoi amici per discutere la questione.
Lei non ha fatto un trattamento spirituale.
Lei non proferì una parola. Ha appena lasciato andare.

Nessuno era in giro quando è successo.
Non c’era nessun applauso o un coro di congratulazioni.
Nessuno è stato ringraziato.
Nessuno si è accorto di nulla.

Come una foglia che cade da un albero,
lei ha appena lasciato andare.

Senza nessuno sforzo.
Senza nessuna lotta.
Né bene né male.

Era quello che era, ed è proprio questo.
Nello spazio di lasciarsi andare,
lei lascia che tutto sia.

Un piccolo sorriso appare sul suo viso.
Una leggera brezza soffia attraverso di lei.
E il sole e la luna splendono sempre.

(Safire Rose)

Fonte: Il Custode del Fuoco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...