Antiche Conoscenze, Books, Favole di potere, Percorsi Iniziatici, Sacred Feminine, Wild Women

Il potere del Due: la natura gemella della Donna

di Daniela Libanori

Nel meraviglioso ed illuminante libro ‘Donne che corrono coi lupi’, Clarissa Pinkola Estés ci parla della natura duale della donna e dell’importanza di non rinnegare nessuna delle due parti…

”Chiunque si accosti a una donna, si trova in effetti in presenza di due donne: un essere esterno e una creatura interiore, una che vive nel mondo di sopra e una che vive in un mondo non facilmente visibile. L’essere esterno vive alla luce del giorno ed è facile osservarlo. E’ spesso pragmatico, acculturato e molto umano. La creatura, per contro, in genere sale in superficie arrivando da molto lontano, apparendo e altrettanto rapidamente scomparendo… Queste “due-donne-che-sono-una” sono elementi separati ma congiunti che si combinano nella psiche in migliaia di modi…[…]”

Accettare, sviluppare ed integrare sono le parole chiave…

”Mentre ogni lato della natura femminile rappresenta un’entità separata con funzioni diverse e sapere discriminato, insieme devono, come il cervello e il corpo calloso, avere una conoscenza o una traslazione reciproca, e funzionare pertanto come un tutt’uno. Se una donna nasconde o favorisce troppo un lato, vive una vita mal equilibrata, che non   le consente l’accesso al suo intero potere… occorre sviluppare entrambi i lati.”

Il simbolo dei gemelli

”Molto resta da imparare sulla forza del Due quando esaminiamo il simbolo dei gemelli. In tutto il mondo, da tempi antichissimi, i gemelli sono stati considerati esseri dotati di poteri sovrannaturali. In talune culture una speciale disciplina è dedicata ai metodi per riequilibrare la  natura dei gemelli, ritenuti due entità che condividono un’anima sola. Anche dopo la morte dei gemelli vengono offerti cibo, doni e sacrifici. In varie comunità africane e caraibiche si dice che il simbolo delle sorelle gemelle possiede juju, la mistica energia dell’anima. Pertanto le gemelle devono essere curate in modo impeccabile, altrimenti una fata cattiva si impadronirà di tutta la comunità. La religione vudu di Haiti prescrive di nutrire sempre i gemelli esattamente con la stessa quantità di cibo per dissipare eventuali gelosie fra loro, e soprattutto per evitare che uno si sciupi, perché se uno muore anche l’altro muore, e la speciale benedizione che portano alla comunità va perduta.

Nam Nguyens
Nam Nguyens Photography

Similmente, la donna ha poteri eccezionali quando gli aspetti duali della psiche sono consciamente riconosciuti e considerati un’unità, tenuti insieme invece che separati. Il potere del Due è fortissimo, e nessun lato della dualità dovrebbe essere trascurato. Devono essere parimenti nutriti, perché insieme danno un potere fantastico all’individuo.

El bulto e la storia dei bastoni

”Una volta ho sentito un vecchio afroamericano raccontare una storia. Sbucò da un viale mentre sedevo tra i graffiti del ‘parco’ di una città dell’interno. Alcuni lo avrebbe definito pazzo, perché parlava a tutti e a nessuno. Si trascinava a fatica con un dito levato in aria, come per sentire la direzione del vento. Per i cantastorie sono persone toccate dagli Dei. Nella nostra tradizione chiamiamo un uomo siffatto El bulto, il fagotto, perché le anime come lui portano un certo genere di merci e lo mostrano a chiunque voglia vederle, a chiunque abbia occhi per vederle e buonsenso di metterle a riparo. 

Questo El bulto particolarmente generoso mi  offrì una storia su un certo tipo di trasmissione ancestrale. Intitolò il racconto ‘Un bastone, due bastoni’.

‘E’ il modo dei vecchi re africani’ sussurrò. Nella storia un vecchio morente chiama la famiglia al suo capezzale. Dà un bastone  corto e robusto ai numerosi figli, mogli e parenti.
‘Rompete il bastone’ dice loro.  Con un po’ di fatica tutti riescono a spezzarlo in metà.
‘Ecco come vanno le cose quando un’anima è sola e senza nessuno. E’ facile spezzarla’.
Poi il vecchio dà un altro bastone a tutti i famigliari e dice:
‘Ecco come vorrei che viveste dopo la mia dipartita. Riunite insieme due o tre bastoni e ora spezzate a metà il fascio.’
Nessuno riesce a spezzare i due bastoni insieme. Il vecchio sorride:
‘Siamo forti quando stiamo con un’altra anima. Quando siamo uniti non ci possono spezzare.’

Similmente, i due lati della natura duale, se tenuti assieme nella consapevolezza, hanno un potere tremendo, e non possono essere spezzati. Questa è la natura della dualità psichica, i due aspetti della personalità femminile. Da solo anche il Sé più civilizzato sta bene… ma un po’ solo. Da solo, il Sé selvaggio sta bene, ma desidera un rapporto con l’altro. La perdita dei poteri psicologici, emozionali e spirituali delle donne deriva dalla separazione di queste due nature e dalla pretesa che l’una o l’altra non esistano più.”

Questo è ciò che ci ricorda Clarissa P. Estés. La nostra dualità.

Questi due aspetti della donna sono stati deliberatamente nascoste dalle religioni patriarcali per togliere il potere al femminile, innescando una falsa frattura nella natura stessa delle donne e conseguentemente nella società.  Divini et impera… Il tentativo di nascondere  la forza duale della donna è stato mal celato tuttavia, o se vogliamo, preservato loro malgrado, per ironia della sorte, dalle stesse religioni patriarcali.

Nel Cristianesimo ad esempio, questa dualità è ”celata” dalle due figure femminili contrapposte per eccellenza: la Vergine Maria e la Maddalena. Riunirle è ora il nostro compito.

[nel prossimo articolo: ‘Il Matrimonio delle due Marie’]


1 pensiero su “Il potere del Due: la natura gemella della Donna”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...