Incanti Poetici

Incarnazione di una Stella Cadente

di Carla Babudri

‘Siamo fatti di polvere di stelle, questo è scritto.
Ma come siamo finiti qui sulla terra?

La tua anima si è proclamata brillante e splendente, con migliaia di anni luce portati dentro.

E’ cosi che brilla una stella d’anima.
Un fuoco bruciato attraverso le galassie.

Non hai trattenuto e salvato nulla, ti sei semplicemente accesa.

Lo sai una stella a cosa è destinata?

Una stella rischia la sua gioia suprema, ha già visto altri che si incendiavano, quindi lei lo sa, nulla dura eppure tutto è per sempre.

Quindi perché non bruciare più forte possibile?
Non ha nulla da perdere, lei brilla e poi scoppia di puro piacere per il suo splendore.

E’ bello essere una stella e non essere meno di quello che si è.

Non conserva la luce per il futuro per paura di durare più a lungo.
No, lei non si risparmia, perché sa che così non è giusto.

Una stella brucia, ed è molto impressionante da vedere, non poteva chiedere morte più bella per rinascere ancora.

Ma come rinasce una stella?
Dopo che esplode nella morte più totale, così intensa, perfetta e radicale, un nucleo di polvere cade attraverso lo strato del cielo celeste.

Cade per molto tempo, finché l’universo non l’ha inghiottisce nell’infinito cosmo.

Le correnti la trasportano avanti e indietro, le maree scivolano e la luna calante inizia la sua trasformazione nel concepimento.

L’oceano la nutre e quando impara a fidarsi del flusso e non ha più bisogno di sostentamento, il grembo materno la dà alla luce, le acque si rompono e rilasciano la notte, cosi che sotto la luna piena del raccolto o sotto la mezza luna sospesa, si alza come ombra sospesa, una sola nota che diventerà la sua vita.

L’anima sta appena iniziando la reincarnazione.
Era fuoco, era cielo, era acqua e ora sta diventando terra.

Adesso verrà portata in un altro grembo, in una nuova madre, attraverso la brezza del vento.

La straordinaria benedizione e la più grande lotta che farà, sarà solo ricordare da dove viene e chi era.

07ce1d3ba6e1371f50c066a3c94cc5c3
Michelle Becker Art

E se riesce a ricordare, allora potrà brillare ancora:
una stella che splende non nei cieli ma sulla terra.

Le stelle ci guardano e le facciamo sognare, e anche se cresciamo e ci confondiamo con i confini del mondo, noi anime di stelle, assistiamo stupiti alla saggezza profonda dell’Universo.

Siamo tutte stelle, lo sapevi?

Ricorda la tua infinità.
Non sei nato per essere limitato, sei fatto per bruciare e brillare, e il miracolo che potresti fare nella tua vita è quello di metterti a fuoco.

E se la paura minaccia di spegnerti, tu ridile in faccia, non c’è posto per la paura nella tua storia, hai già trionfato.

La grandezza e la luminosità è un tuo diritto di nascita.’

Fonte: Naturagiusta


Le Streghe vanno a Letto Presto
Insights di Saggezza ancestrale per le Donne moderne

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...