Energie Creatrici, Favole di potere

L’Albero dei Desideri – La fonte di ogni cosa..

di Osho

Nel paradiso concepito dagli hindu esistono alberi che soddisfano i desideri. Ti siedi semplicemente sotto uno di loro, desideri una cosa qualsiasi e immediatamente viene soddisfatta: tra desiderio e appagamento non c’è alcun lasso di tempo.Tu pensi e immediatamente la cosa si concretizza.

Questi alberi rappresentano simbolicamente la mente. La mente è creativa, creativa con i suoi stessi pensieri.

Un uomo, mentre era in viaggio, per caso entrò in paradiso. Quell’uomo era stanco, per cui si addormentò sotto uno di questi alberi.

Quando si svegliò, era molto affamato, per cui disse: “Quanto vorrei poter trovare del cibo da qualche parte!” Immediatamente il cibo apparve dal nulla, fluttuava nell’aria; erano manicaretti deliziosi.

L’uomo divorò ogni cosa e quando si sentì sazio, in lui sorse un altro desiderio: “Se solo potessi avere qualcosa da bere…” e poiché in paradiso non esiste alcun proibizionismo, immediatamente apparvero vini pregiati.

Attento a ciò che desideri, perché potresti ottenerlo.

Oscar Wilde

Dopo aver bevuto, mentre si rilassava alla fresca brezza del paradiso, quell’uomo iniziò a chiedersi: “Cosa sta succedendo? Sto sognando? Oppure ci sono nei pressi dei fantasmi che si prendono gioco di me?” E subito comparvero dei fantasmi: feroci, orribili, stomachevoli.

L’uomo si mise a tremare e in lui sorse un altro pensiero: “Adesso di certo verrò ucciso. Questi mostri mi uccideranno!”… E fu ucciso.

Questa è una parabola antica, il cui significato è molto profondo.

La tua mente è l’albero dei desideri: qualsiasi cosa pensi, prima o poi si avvererà.

A volte lo spazio tra il desiderio e il suo compimento è talmente grande che ti dimentichi completamente di aver mai desiderato proprio quella cosa: a volte passano anni, a volte addirittura intere incarnazioni, per cui non sei in grado di risalire alla fonte.

Ma se osservi con attenzione e in profondità, vedrai che tutti i tuoi pensieri stanno creando te e la tua vita. Essi creano il tuo inferno e il tuo paradiso. Creano la tua infelicità e la tua gioia. Creano il negativo e il positivo.

The Wishing Tree – Tarn Ellis Art

Ognuno di noi è un mago; ognuno tesse e ricama un mondo magico intorno a sé… e poi ne resta intrappolato. Il ragno stesso è intrappolato nella sua tela. Quando lo comprendi, le cose iniziano a cambiare.

È sciocco credere che vi sia qualcosa che di per sé possa farvi del male. Ricordatevi che non è la cosa in cui credete a farvi del male, ma è la credenza o il pensiero presente nella vostra mente a generare il risultato.

Joseph Murphy 

A quel punto puoi giocare con la vita: puoi cambiare il tuo inferno in paradiso, si tratta solo di dipingerlo partendo da un’altra prospettiva. D’altra parte, puoi amare a tal punto la tua infelicità da crearne quanta ne vuoi, a piacimento! Ma in quel caso non ti lamenti più, poiché sai che si tratta di una tua creazione, è un tuo dipinto, non puoi renderne responsabile qualcun altro. In quel caso, l’intera responsabilità è tua.

Allora nasce una nuova possibilità: puoi smettere di creare il mondo, puoi non crearlo più. Non è più necessario creare il paradiso e l’inferno, non è più necessario creare. Il creatore si può rilassare, può ritirarsi. Quel ritirarsi della mente è meditazione.

Il pensatore è creativo con i suoi pensieri; questa è una delle verità fondamentali che è bene comprendere. Tutto ciò che sperimenti è una tua creazione. Come prima cosa lo crei, poi lo sperimenti e infine ne resti intrappolato, poiché non sai che la fonte di ogni cosa è dentro di te.

Come l’arciere lavora le sue frecce per renderle dritte,
così il Maestro orienta i suoi pensieri fuorvianti.

Come un pesce gettato a secco
Si dibatte sulla riva,
Tremano e si dibattono i pensieri.
Come potrebbero mai scacciare il desiderio?

Tremano, sono instabili, vagabondano a loro piacimento.
E’ bene controllarli.

E, padroneggiarli porta felicità.

Ma quanto sono sottili, quanto elusivi!
Il compito è acquietarli e, governandoli trovare la felicità.

Con determinazione costante il Maestro doma i suoi pensieri.
Arresta il loro andirivieni.
Seduto nella grotta del cuore, egli ora trova la libertà. 

Buddha – Dhammapada

[tratto da ‘La Mente che Mente’]


La Biologia delle Credenze
Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula – Con musica a 432 Hz di Emiliano Toso
Il Potere del Subconscio
Conseguire ricchezza e benessere, acquisirete nuovamente giovinezza e vitalità, troverete la pace interiore, scoprirete nuove fonti di energia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...