La Ruota dell'Anno, Sabbat

LAMMAS: mi manifesto e dico sì a me stessa così come sono!

di Giulia Landini

Siamo giunti nel tempo di Lammas, il momento del raccolto dopo la semina di fine inverno- primavera, i primi frutti e finalmente i frutti maturi da raccogliere.

Lammas è la festa del raccolto, e nelle tradizioni contadine più antiche si mieteva il grano e si festeggiava il raccolto, rendendo grazie e propiziandosi le divinità con doni e danze. Ancora oggi, in molti paesi, si festeggia con sagre e feste popolari.

Ma che cosa significa, a livello più sottile e spirituale, questo momento dell’anno? In che modo agisce dentro di noi?

Photo by @aclotheshorse

Lammas è inserito all’interno dell’estate, la stagione del calore, della gioia, della manifestazione e, appunto, del raccolto.

Se abbiamo seminato bene, curato bene il terreno, sostenuto adeguatamente le piantine (anche quelle interiori), avremo un ottimo raccolto.

Questo anche interiormente: ogni momento dell’anno possiede i suoi ‘segreti’ e ‘poteri’, e se riusciamo a sfruttarli in modo corretto avremo la sensazione di aver ottenuto maggiormente.

L’estate è un tempo quieto, caldo appunto, dove la vita esiste di per se, e vuole solo essere vista e raccolta.

I due momenti cardine dell’estate sono Litha – Solstizio di estate, 21 giugno, che nel nostro ciclo femminile rappresenta l’ovulazione e la luna piena; e Lammas – il 1 agosto, ossia la festa del raccolto e dell’abbondanza, che nel nostro ciclo femminile rappresenta l’inizio della fase luteale e l’inizio della luna che cala.

Lammas è, appunto, la celebrazione del raccolto, l’apice del calore e della luce: ma ecco che le giornate iniziano lentamente a calare.

Il tempo dell’espansione è giunto al termine, è tempo della resa, dell’accoglienza, della trasformazione che avanza: siamo entrati nella seconda parte dell’estate, nel tempo di Lammas.

Photo by @aclotheshorse

In questo tempo si cela il segreto dell’abbondanza e della gratitudine e di come le due cose siano estremamente interconnesse: infatti, se non senti dentro di te gratitudine e abbondanza per quello che hai, a prescindere da ciò che quel ciclo ti ha donato, farai fatica a lasciare andare davvero.

E come potrai far entrare nuovi semi, rinascere ogni anno, ogni stagione, se non hai lasciato andare ciò che non ti rappresenta più?

Puoi sentire abbondanza se ti manifesti, e puoi manifestarti se ti sei fermata e ti sei riempita di te e dei tuoi semi fino a scoppiare! La magia del ciclo selvaggio!

Inoltre, se non riesci a sentire appagamento e gratitudine per ciò che sei, ciò che hai, ciò che hai conquistato, sarà difficile aprirti ad una maggiore abbondanza nella tua vita, a una maggiore pienezza.

LA POTENZA DI LAMMAS

Così la seconda parte dell’estate, o della luna che inizia a calare, è una fase ancora più passiva della prima, una fase dove alleno la mia capacità di vedere i miei risultati, celebrarli e rendere grazie per ciò che ho conquistato con impegno e fatica.

Non c’è più niente da fare, solo mostrare al mondo chi sono ed avere indietro ciò che merito e che ho seminato nelle fasi precedenti.

Photo by @aclotheshorse

ESERCIZIO DI LAMMAS

Acquista o autoproduci un quaderno della gratitudine e ogni giorno scrivi ciò di cui sei grata, osservando le minime cose che ti sono successe. Coltiva la tua presenza interiore e sii presente a ciò che già c’è nella tua vita

Vivere Lammas in equilibrio

Quando l’archetipo di Lammas è in equilibrio, siamo in grado di sfruttare la sua energia manifestando, concludendo cicli e progetti iniziati e mai chiusi.

A un certo punto siamo però in grado di lasciarla andare, e di accogliere il tempo di Lammas, che ci aiuta a raccogliere i risultati del lavoro incessante della primavera, che allora non e’ stato fine a se stesso.

Lammas in disequilibrio

Se siamo bloccate nei nostri schemi interiori di scarsità, se siamo troppo stanche, confuse e ci sembra che la nostra vita non avanzi, allora potremmo vivere Lammas con profonda frustrazione e infelicità, sentendo che non abbiamo raggiunto proprio niente.

Sentiamo il vuoto di quel ciclo, rimanendo ancora più attaccate a quel che abbiamo.

Durante il tempo di Lammas, dal 1 agosto, fino a Equinozio di Autunno (21 settembre) è utile osservare i poteri di:

  • Raccogli i frutti del tuo lavoro;
  • Stai in pace e goditi lo splendore dei tuoi risultati;
  • Riposa nell’abbondanza: impara a sentire e vedere l’abbondanza che ti circonda;
  • Coltiva la gratitudine: usa un quaderno per appuntarti ogni giorno ciò di cui sei grata, allarga lo sguardo sulla vita, sull’altro, su tutto ciò che possiedi;
  • Non iniziare nuovi progetti, ma semplicemente godi!
  • Trasforma i tuoi risultati, valorizzandoli: esempio, se il tuo raccolto di pomodori è stato particolarmente produttivo, allora puoi farci una bella passata di pomodoro;
  • Sentiti piena come la luna!
  • Inizia a tirare le somme dell’anno; 
  • Rimani più tempo che puoi fuori, in Natura, e osserva ciò che ancora la Terra ci dona.

E se vuoi un Quaderno Magico di esercizio, per riequilibrare la percezione di te e dell’abbondanza nella tua vita, puoi andare a questo link.

Felice Lammas 🙂

Fonte: La Casa del Grembo


Apri la Porta all'Abbondanza
Metamedicina e prosperità
Grazie - Il Mio Quaderno della Gratitudine
Un libro-quaderno per imparare a sentire la gratitudine!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...